Category Archives: bambini

Fingerpuppies natalizi con i ritagli di panno

Standard

 

 

fingerpuppies natalizi

Realizzarli è semplice: basta ricamare il bordo di un semicerchio di panno e poi chiuderlo  in modo che stia giusto su un dito; sulla parte anteriore decorare con ritagli di panno, a volte un po imbottiti di ovatta (come le corna della renna e le ali degli angioletti) che si possono cucire o attaccare con la colla.

Naturalmente c’è un “ingrediente” indispensabile….. la fantasia!!!!

Masks from plastic Bottles

Standard

Fare le maschere con i flaconi di plastica è per me molto spericaprettamentale:
ho provato vari modi di appiccicare insieme le varie parti; alla fine sembra che il silicone sia la miglior soluzione: qui la capretta e la mucca
realizzate qualche tempo fa.

Comunque lo trovo divertente, anche se è un po’ faticoso tagliare i flaconi per la forma del muso e poi ritagliare i vari particolari……. e  poi ci vuole un po di tempo e pazienza per assemblare il tutto.

Mi piacerebbe fare un piccolo tutorial…..magari approfitterò delle vacanze di Natale…..

muccaAltri “esperimenti” li trovate direttamente su Pinterest, nel mio album “Masks from plastic bottles”.

Una grande cometa di pace

Standard

IMG_1038Una grande stella cometa realizzata con i fondi delle bottiglie in PET forgiati a stella, per festeggiare un Natale di Pace con i bambini delle scuole del Rione Portello a Padova. Qui il tutorial per realizzare le stelle in PET.

E c’è anche l’Albero di Natale……

Albero

Segnalibri “Monsters”

Standard

IMG_0497Chi occhieggia in mezzo ai libri? I simpatici segnalibri “Monsters”!

La tecnica è così semplice che non occorre nemmeno il tutorial.

Ritagliate delle forme piane da flaconi colorati di plastica, quelli dei detergenti e degli shampoo, che hanno spesso colori originalissimi. Incideteli con una lunga “U” al centro, che sarà il naso e permetterà di tenere la pagina. Sotto potete intagliare anche una bocca fantasiosa.  Decorateli con occhietti mobili (io li ho fatti in casa con i blister di pasticche varie, carta  d’alluminio e perline varie), ciuffetti di diverse forme e colori (potete anche “arricciare” i capelli con il calore), antenne, orecchie e quel che volete. Pìù lasciate spazio alla fantasia e più risulteranno “mostruosi”……. Fateli con i vostri bimbi: si divertiranno un sacco!

Ps per incollare i pezzi non usate la colla a caldo, spesso con l’uso si stacca. Io ho utilizzato nastro biadesivo: è comodo veloce e permette anche di cambiare idea.

IMG_0499

P.P.S: infatti ho cambiato idea e ho pensato che al povero mostro monocolo rosa mancava una bocca….boh non so se adesso sembra un mostro più buono o più cattivo!!!!! Forse solo più…..tonto!IMG_0505

Estati di campagna

Standard

focacciaSi andava, con mio fratello,
assai stupiti tra le zolle brune dei campi arati.
La nonna di campagna, (che non era la nostra,
algida imprenditrice di città)
diceva: “zercale zercale, c’a te le truvi”.
E le trovavamo, le barbabietole dimenticate,
piccole e nascoste, ma ancora buone per i maiali.

Faceva, la nonna di campagna,
una strana ciambella, con gli acini d’uva rossa
e il mosto, dentro.
Ne tagliava delle gran fette, sulla tovaglia di plastica gialla.
“Mangiala, mangiala, c’a l’è buna”.
E ci versava il lambrusco leggero, con la schiuma,
che mai a casa si sarebbe potuto.